Chi sono

_DSC0957ABC

Ho studiato a Roma all’Università La Sapienza, laureandomi in Storia dell’Arte Moderna. Ho cominciato a lavorare come scenografo e illustratore, grazie all’abilità che ho sempre avuto nel disegno. La mia storia di fotoreporter iniziò nel 1970 alla redazione romana de La Stampa che però, l’anno dopo, stipulò un contratto con l’agenzia Team e non rinnovò il mio. Mi presentai alla Team, ricevuto dai titolari Simonetta Scalfari e Franco Lefevre, che mi presero nell’agenzia. Alcune incomprensioni portarono, nel 1976, all’uscita dalla Team di Simonetta Scalfari e di tre fotografi – Adriano Mordenti, Massimo Vergari ed io. Fondammo l’A.G.F. che presto si affermò come agenzia fotogiornalistica di qualità. Con La Repubblica aprimmo un rapporto mai interrotto, che oggi si è esteso ai video. Una svolta fu l’uscita del Venerdì. Sul primo numero, il 16 ottobre 1987, pubblicai un reportage dall’ Irak. Negli anni seguenti sono stato inviato in Siria, Israele, Libano, Yemen, Turchia, Tunisia, Etiopia, Russia, Romania, Polonia, Bangladesh, Cina, Stati Uniti, e in quasi tutte le nazioni dell’Europa occidentale. Ho pubblicato anche su molti altri giornali, italiani e stranieri. Il presente è problematico: i giornali non hanno soldi mentre il lavoro si è drasticamente trasformato. I video, ad esempio, sono un prodotto d’autore: fai tutto tu, riprese, interviste, montaggio, spedizione: imparare è stato affascinante, ma non sono pagati in proporzione. Quando me ne è offerta la possibilità mi piace scrivere, affiancando testo e foto. Ho fatto mostre, individuali e collettive. Ho pubblicato parecchi libri fotografici e tre di narrativa: Cronache del basso Nilo, un romanzo ambientato in Egitto durante la campagna napoleonica, La collina delle sabbie che corrono, una raccolta di leggende afgane e La vittoria del male, le imprese di una mucca malvagia ai danni di una piccola comunità rurale. Sono sempre stato un free-lance, condizione non sempre comoda, che però mi lascia proprietario del mio lavoro.

My first jobs have been as a designer in film and television and as an illustrator for some magazines. Then I devoted to photography and journalism following my desire to travel. I realized reportages from Irak, Syria, Israel, Lebanon, Yemen, Turkey, Tunisia, Ethiopia, Russia, Romania, Poland, Bangladesh, Sri-Lanka, China, United States, and from almost all the nations of western Europe. The journey through space and time is also the focus of my painting: distant dreamed lands, under a sky that evokes at the same time day and night. Cities with towers, steeples and domes of brilliant colors, over which opens a cosmos crossed by stars, planets, galaxies. For me traveling is also going in search of great personages that have marked my life, as Charles Baudelaire, Antoine de Saint-Exupery, Giovanna d’Arco, Wassily Kandinskij or Edgard Allan Poe. I try to approach them with the penetrating gaze of the photographer and the invention of the painter, in the attempt to grasp their essence

MOSTRE

Il segno dell’uomo. Scuola Carducci, Jesolo, 1975 (pittura, collettiva)

Ritratti in fabbrica. Galleria Underwood, Roma, 1982 (fotografia, personale)

Man Ray. Galleria Underwood, Roma, 1885 (Fotografia, personale)

Blu. Galleria Underwood, Roma,1985 (fotografia, collettiva)

Ritratto di un liceo. Liceo Tasso, Roma, 1990 (fotografia, personale)

Foto inedite del Venerdì di Repubblica. Galleria Monique Gregory, Roma, 1991 (fotografia, collettiva)

Roma dei fotografi. Acquario Romano, Roma 1992 (fotografia, collettiva)

Ovest di Omaha. Galleria dell’Oca, Roma, 1993 (fotografia, collettiva)

Eros e ufficialità nei monumenti dell’Italia umbertina. Galleria dell’Oca, Roma, 1995 (fotografia, personale)

Il mondo è dei bambini. Per Telethon,  raccolta di fondi in favore della ricerca sulla distrofia muscolare, Roma, 1995 (fotografia, collettiva)

Tre sguardi sulla Cina. Galleria Il Segno, Roma, 1997 (fotografia, collettiva)

Prima Repubblica. Galleria Il Segno, Roma, 2001 (fotografia, collettiva)

La strada dell’utopia. Pio Sodalizio dei Piceni, Roma, 2006 (fotografia, personale)

La strada dell’utopia. Galleria Tor di Nona, Roma, 2006 (fotografia, personale)

Terre emerse. Galleria Sinopia, Roma, 2009 (pittura, personale)

Senza rete. Sala Margana, Roma 2011 (pittura/fotografia, personale)

C’era una volta. Macro Testaccio, Roma, 2011 (pittura, collettiva)

Broken Mirror. Cappella Orsini, Roma 2012 (fotografia, collettiva)

Villaggio Olimpico – Villaggio delle Arti. Auditorium Parco della Musica, Roma 2012 (pittura, personale)

C’era una volta… Gioco e giocattolo. Macro Testaccio, Roma, 2013 (pittura, collettiva)

Arte da passeggio. Rainbow Magic Land, Roma, 2013 (pittura, collettiva)

Roma 1914 – Storie della città. Mercati di Traiano, Roma 2014 (fotografia, collettiva)

I volti delle storie. Centro Elsa Morante, Roma, 2014 (pittura, personale)

Tavola imbandita – Tavola bandita. Palazzo Chigi-Albani, Soriano nel Cimino, 2015 (pittura, collettiva)

Urbs picta. Museo Carlo Bilotti, Roma 2015/16 (fotografia, personale)

African Mothers, Biblioteche di Roma, 2017 (fotografia, personale)

Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo, Museo di Roma in Trastevere, 2018 (fotografia, collettiva)

SCENOGRAFIE

Avrah Kadabra, di Mishmash e Gaia Riposati, Teatro Vascello, Roma 2016

LIBRI FOTOGRAFICI

Caorso, il Po, la centrale, gli abitanti. Ansaldo, 1978 *

Yemen del Nord, tecnologia e tradizione. Ansaldo, 1982*

Il mondo a Roma – Le etnie diverse nella città. AGF – Imago Coop, 1983*

Dopo. Ministero della Protezione Civile, 1984*

Da Pietrarsa a Pietrarsa. Ferrovie dello Stato, 1989*

Ritratto di un liceo. Associazione Amici del Tasso, 1992

Ovest di Omaha. Finmeccanica, 1993*

La piazza in Italia. Fratelli Palombi, 1994*

Roma, immagini di una giornata qualsiasi. Fratelli Palombi, 1995*

La muda del drago. Finmeccanica, 1997*

Cronache del Basso Nilo. Piero Manni, 2000

I Parchi naturali di Roma.  RomaNatura, 2001

La collina delle sabbie che corrono. Le Impronte degli Uccelli, 2002

Amo Roma perché. Electa, 2005

Rose a Villa D’Este. De Luca Editori d’Arte, 2007

Street Art a Roma. De Luca Editori d’Arte, 2016

2016 Ritratto di un Liceo. Associazione Amici del Tasso ,2016

African Mothers. Galaad Edizioni, 2017

Street Art oggi a Roma. De Luca Editori d’Arte, 2017

*With AGF équipe

NARRATIVA

Cronache del basso Nilo, Piero Manni, 2000

La collina delle sabbie che corrono, Le Impronte degli Uccelli, 2003

La vittoria del male, E-book, 2018

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *