Incontrare Man Ray, Fregene, 1975

It was July 3, 1975 when i had from Panorama magazine the assignment of photographing Man Ray, in those days in Rome for the great exhibition that was about to be inaugurated at the Palazzo delle Esposizioni. Actually the artist was in Fregene, a seaside town 40 km from Rome, at a friend’s house, where the magazine had made an appointment for me. I was going to meet Man Ray! While driving the car along the via Aurelia I prepared mentally myself . “Maybe he will be incredibly snobby, a guy full of himself! On the other hand – I thought – a genius like him can also afford it.” I felt a bit of anxiety when I rang the bell of a cottage between the pine forest and the sea. I was led into an inner courtyard under a pergola. Man Ray was sitting at a table covered with a checkered tablecloth, had a chessboard and a cup of coffee in front of him and held a Tuscan cigar in his fingers. It took little to realize that my pessimistic predictions would be disproved, since I have rarely met someone more lovable. Man Ray willingly lent himself to the photos and gave me, with a dedication, the catalog of his exhibition, which I consider among my most precious assets. Later I presented the sequence of portraits at the Underwood gallery – a special place for photography in those years in Rome.

Mimmo Frassineti
Mimmo Frassineti vive a Roma. Ha studiato al Liceo Giulio Cesare, quindi all’Università La Sapienza laureandosi in Storia dell’arte moderna. I suoi primi lavori sono stati come scenografo, nel cinema e nella televisione, e come illustratore per alcune riviste. Si è poi dedicato, da free-lance, alla fotografia e al giornalismo, seguendo soprattutto la voglia di viaggiare. Nel 1970, al quotidiano "La Stampa", copre eventi di attualità politica, sociale e culturale. Nel 1971 entra nella agenzia Team, che lascia nel ’76 per fondare, con altri colleghi, l'A.G.F. che si afferma come agenzia fotogiornalistica nazionale. Nasce, nello stesso anno, La Repubblica, con cui Frassineti instaura un intenso rapporto di lavoro. Dal 1987 collabora con il Venerdì, realizzando reportages da Irak, Siria, Israele, Libano, Yemen, Turchia, Tunisia, Etiopia, Russia, Romania, Polonia, Bangladesh, Cina, Stati Uniti, e da quasi tutte le nazioni dell'Europa occidentale. Ma, fra i temi che ha più approfondito, c’è Roma, nei suoi molteplici aspetti. Pubblica anche su l’Espresso, Archeo e National Geographic e altri settimanali e quotidiani italiani e stranieri. Autore di mostre e libri fotografici, ha svolto attività didattiche e di promozione culturale nel campo della comunicazione visiva.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *