Romics. Il gioco delle pupille colorate, Roma, 2014

Romics, Festival del personaggi dei fumetti e dei videogiochi, Roma, 2014

Quando il travestimento  coinvolge non solo il viso e gli occhi, ma addirittura le pupille, forse oltre non si può andare. A Romics, festival del fumetto, dell’animazione e dei videogiochi,  che si tiene due volte all’anno alla Fiera di Roma, i ragazzi vestono i panni del personaggio  con il quale, un po’ sul serio e un po’ per scherzo, vogliono  identificarsi.  Se richiesti, motivano la scelta con argomentazioni più o meno complesse, che spesso toccano la sfera etica: il personaggio è un eroe  che combatte per dei valori. Ma non mancano gli eroi negativi. Tutte le fotografie sono state scattate con la collaborazione dei soggetti, che si sono volentieri messi in posa, fieri del trucco e dell’abbigliamento, che spesso ha richiesto una lunga preparazione.

Mimmo Frassineti
Mimmo Frassineti vive a Roma. Ha studiato al Liceo Giulio Cesare, quindi all’Università La Sapienza laureandosi in Storia dell’arte moderna. I suoi primi lavori sono stati come scenografo, nel cinema e nella televisione, e come illustratore per alcune riviste. Si è poi dedicato, da free-lance, alla fotografia e al giornalismo, seguendo soprattutto la voglia di viaggiare. Nel 1970, al quotidiano "La Stampa", copre eventi di attualità politica, sociale e culturale. Nel 1971 entra nella agenzia Team, che lascia nel ’76 per fondare, con altri colleghi, l'A.G.F. che si afferma come agenzia fotogiornalistica nazionale. Nasce, nello stesso anno, La Repubblica, con cui Frassineti instaura un intenso rapporto di lavoro. Dal 1987 collabora con il Venerdì, realizzando reportages da Irak, Siria, Israele, Libano, Yemen, Turchia, Tunisia, Etiopia, Russia, Romania, Polonia, Bangladesh, Cina, Stati Uniti, e da quasi tutte le nazioni dell'Europa occidentale. Ma, fra i temi che ha più approfondito, c’è Roma, nei suoi molteplici aspetti. Pubblica anche su l’Espresso, Archeo e National Geographic e altri settimanali e quotidiani italiani e stranieri. Autore di mostre e libri fotografici, ha svolto attività didattiche e di promozione culturale nel campo della comunicazione visiva.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *